HOME PAGE DI PROGETTO GAIA

REFERENDUM 12 GIUGNO 2005
Abbiamo ricevuto questa lettera
che ci sembra utile rendere pubblica


Secondo me ci stanno prendendo in giro e i sostenitori del SI non hanno il coraggio, o la consapevolezza, o la voglia di dire la verita'... forse hanno timore di scandalizzare.

In realta' questo e' un referendum esclusivamente politico, se non riusciamo a vederlo in questo modo non capiremo mai cosa votare, saremo comunque tutti incerti, chi puo' dire dove comincia la vita?

Non e' questo il problema, il vero quesito del Referendum dovrebbe essere questo: "Volete voi abolire una legge imposta a tutti, ma che e' costruita su convinzioni religiose proprie di una sola parte della popolazione?"

Chi, dicendosi democratico, laico e progressista (nel senso buono) potrebbe votare NO, o astenersi?

Per scegliere, in ogni cosa, dobbiamo cercare di andare all'origine del problema, se ci fermiamo all'apparenza, tutto si confonde e qualunque posizione prendiamo provochera' altri problemi che, di nuovo, non saremo in grado di risolvere.

A noi non interessa che questa legge sia cattolica, islamica, buddista, ebrea, o chi sa che, a noi interessa risolvere il problema principale, quello che ci permettera' di riprendere in esame l'argomento e di trattarlo in maniera laica, cioe' nel rispetto e nell'interesse di tutte le componenti sociali, non dimentichiamo che la legge al momento della votazione e' stata blindata e sono stati respinti 350 emendamenti!

Se questa legge cade, lo Stato laico tornera' ad essere sovrano, a questo punto, dovra' riaffrontare dall'inizio tutta la questione tenendo conto del dibattito che si e' sviluppato sull'argomento e facendo quelle scelte che rispetteranno le coscienze di tutti. Dovra' anche porre tutti i limiti necessari all'autonomia della scienza e della ricerca. L'intera legge dovra' essere rivista perche' se vincono  i 4 SI...  non sta piu' in piedi!

Nel caso del divorzio e dell'interruzione di gravidanza il quesito era stato capito con molta chiarezza, i referendum hanno vinto e si sono potute fare leggi laiche che rispettano le esigenze di tutti.

Perche', questa volta... ci lasciamo confondere?!

Ciao a tutti!

LETTERA FIRMATA

Leggi anche la nostra risposta ad una critica importante

Non giusto astenersi!